Come scegliere una autoradio?

  1. Marca (garanzia, affidabilità, quale marca predilige le frequenze basse e quale le alte)
  2. Modello (top o entry level)
  3. Colore del display (verde, rosso, arancione, blu da abbinare al cruscotto)
  4. Prezzo (come per le camicie, quanto conviene spendere e per cosa mi serve)
  5. Caratterisitche (50 watt – 45 watt – Mp3 etc..)
  6. Qualità del suono (equalizzatori, tagli di frequenza, ottimizzazione del suono tramite ricostruzione delle frequenze compresse dal formato mp3, 3/5 volt preout, etc..)
  7. Versatilità ed espansione (se volete applicare accessori come USB, Bluetooth, Amplificatori, comandi al volante etc..)
  8. Frontalino estraibile (quando parcheggiate l’auto meglio rimuoverlo cosi sarete più tranquilli dai furti)
  9. 1 DIN o 2 DIN (dipende dalla predisposizione della vostra vettura)
  10. Funzioni (vedremo dopo..)

Facciamo l’ ipotesi di aver trovato la radio ideale che soddisfa tutti i vostri requisiti, ma esiste solo rossa e voi invece la volete verde, siete di nuovo da capo!

La questione non è semplice ma proviamo di fare un po’ di chiarezza sulle cose importanti da valutare.

  • Punto numero 5: fondamentale da sapere è che qualsiasi radio che si rispetti al giorno d’oggi deve avere per forza la funzione “CD-MP3” altrimenti dovrete girare con la vostra collezione di casa dentro la macchina cambiando cd, ogni volta che avrete ascoltato al massimo 15 tracce.
  • Punto numero 10: Un autoradio prima di essere acquistata è assolutamente necessario che abbia queste funzioni:
  1. Tipo di antishock: Serve per evitare i continui salti da un punto all’altro nei brani musicali.
  2. Potenza canali: Questo è un fattore molto importante per valutare un’autoradio; di solito una potenza di 45/50 watt si può considerare buona.
  3. Presenza dell’RDS: (Radio Data System): Questa funzione è utile specialmente nel caso di viaggi da una provincia all’altra, questo verrà cambiata la frequenza automaticamente rimanendo sintonizzati sulla vostra stazione FM preferita.
  4. Tecnologia per la ricezione DAB: (Digital Audio Broadcasting): Si tratta di una tecnologia capace di ricevere trasmissioni radiofoniche in digitale, e ciò garantisce un miglioramento qualitativo della ricezione.
  5. Presenza di un connettore frontale: Sicuramente una caratteristica da non sottovalutare. Le porte USB, i connettori jack, aux-in, lettori di schede di memoria etc, vi consentono di collegare l’autoradio con dispositivi esterni, come lettori mp3, penne USB. Il beneficio sta nel fatto che potrete portarvi la vostra musica con voi in comodità assoluta.
  6. Bluetooth: Vi permette di utilizzare l’autoradio come un sistema di riproduzione di file Mp3 o di conversazioni telefoniche in “viva voce , collegando il vostro smartphone senza l’ausilio dei fili.
  7. Sorgenti esterne: In quasi tutte le autoradio sono presenti ma non è scontato! Potrebbero non essere presenti ad esempio ingressi o uscite audio/video per sorgenti esterne come un eventuale amplificatore o telecamera posteriore. Se non sono presenti questi tipi di Input/Output non potrete espandere il vostro impianto.

1 DIN o 2 DIN?

Il posto che avete nel cruscotto della vostra vettura per inserire uno stereo ha uno standard. Lo standard ISO 7736 rappresenta la misura standard delle dimensioni del telaio delle radio per autoveicoli. Viene chiamato DIN. Nel caso di 1 DIN: 180 x 50 mm, nel caso di 2 DIN = 180×100 mm.

Le autoradio a 1 Din sono quelle maggiormente diffuse, e da punto di vista economico sono le più convenienti; inoltre, avendo uno schermo più piccolo e chiaramente non Touchscreen, possiedono tutte le funzioni necessarie e qualità sonore di ottimo livello. Gli autoradio ad 1 DIN sono validi per tutte le auto che hanno lo standard ad 1 DIN e 2 DIN a patto che per quest’ultima venga acquistata una cornice dedicata per compensare lo spazio vuoto rimasto, contrariamente gli autoradio a 2 DIN sono validi solo per vetture con standard a 2 DIN

Le autoradio a 2 DIN hanno dimensioni doppie in altezza rispetto alle prime però hanno il vantaggio di possedere uno schermo LCD e sistema Touchscreen. Offrono la possibilità di guardare film, fotografie, programmi Tv, ma sopratutto sono dotati di sistemi per la navigazione satellitare.

Se stai cercando un prodotto audio dotato di alte prestazioni sonore, ma facile da utilizzare puoi scegliere benissimo un’autoradio a 1 DIN. Se invece ti interessa fruire di più servizi multimediali, puoi optare per l’autoradio a 2 DIN.

 

 

Se la tua auto non ti permette di avere una autoradio a 2 DIN e non potete farne a meno non disperate perché in commercio esistono gli autoradio ad 1 DIN multimediali a “scomparsa”. Questa tipologia di autoradio ha lo standard di 1 DIN ma ha un monitor integrato che grazie ad un automatismo elettronico fuoriesce dal cassetto e diventa un doppio DIN a tutti gli effetti con la facoltà di poterlo orientare verticalmente di 20/30 gradi verso l’alto o il basso.

Il costo di quest’ultimo prodotto è ovviamente un po’ più alto a causa del meccanismo ma le prestazioni sono similari al doppio DIN.


“Vi è piaciuto questo articolo? Lasciate un commento in fondo alla pagina”


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.